«

»

Conferenza Sicurezza e Privacy

Il POuL presenta un ciclo di due conferenze su Sicurezza e Privacy:

Sicurezza (5 giugno, 16:30-18:30, aula S.0.2)

BitIodine: extracting intelligence from the Bitcoin network (Michele Spagnuolo)

 

In questo intervento verrà presentato l’ecosistema Bitcoin e un tool, BitIodine, che effettua analisi sulle transazioni del network Bitcoin per estrarre informazioni utili a proposito dell’identità e caratteristiche dei partecipanti, profilando l’attività degli utenti.

Verrà dimostrato che un indirizzo su cui sono transitati centinaia di milioni di dollari appartiene a Silk Road, il celebre marketplace del deep web.

AndroTotal (Andrea Valdi)

Con la crescente popolarità di smartphone e apps, i criminali hanno iniziato a sviluppare malware per dispositivi mobili. La diffusione e la complessità di applicazioni malevoli è in continua crescita. Allo stesso tempo, il numero di antivirus sviluppati per piattaforme mobili aumenta. Sorge quindi spontanea una domanda: come confrontare scientificamente questi antivirus per misurarne l’efficacia nel contrastare la nuova ondata di malware per dispositivi mobili? Rispondere a questa domanda non è affatto semplice, già nel tradizionale caso degli antivirus per
desktop.

In questo lavoro proponiamo uno strumento pratico per effettuare queste valutazioni con una metodologia rigorosa e scientifica. Descriviamo AndroTotal, un framework scalabile per testare in modo automatico gli antivirus per la piattaforma Android.

AndroTotal è stato rilasciato come applicazione web pubblicamente accessibile (http://andrototal.org), che permette agli utenti di sottomettere le applicazioni Android al nostro sistema e analizzare il risultato delle scansioni effettuate da parte di vari antivirus commerciali.

Privacy (6 giugno, 16:30-18:30, aula I.01)

GlobaLeaks e TOR (Claudio Agosti, Fabio Pietrosanti)

GlobaLeaks è una tecnologia sviluppata in python e javascript, pensata per funzionare in ambienti ad alto rischio d’attacco informatico. E’ una piattaforma per garantire la comunicazione anonima e continuata tra una fonte e dei giornalisti, usato anche per iniziative di whistleblowing.
L’anonimato è garantito tramite la rete Tor, ed è uno dei primi servizi che usa la darknet come canale principale di funzionamento. E’ stati sviluppato con obiettivi di sicurezza e privacy, si son dovuti fare dei compromessi importanti per raggiungere una buona usabilità, e questo è di persè un traguardo interessante, perché solitamente una maggiore sicurezza preclude un uso comodo ad un utente.
Nell’ora dei spiegazione di questa tecnologia, illustreremo il modello di rischio, i casi tecnologici di riferimento e le nostre considerazioni ottenute conoscendo i potenziali utilizzatori.

Tor2Web è una tecnologia sempre sviluppata dal Centro Hermes, ed espone i servizi anonimi tramite Internet. Anche qui sono state fatte analisi e compromessi di sicurezza, illustreremo la tecnologia e i possibili piani di crescita.

2 comments

  1. 28/05/2013 at 13:59 (UTC 2) Link to this comment

    Chi terrà le conferenze? Non viene detto 😉

  2. 28/05/2013 at 14:01 (UTC 2) Link to this comment

    Chi terrà le conferenze? non viene detto nel testo

    ciao e grazie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *