«

»

Debian/Ubuntu Community Conference – Italia

Sabato 17 Maggio 2014 si terrà a Cesena la terza edizione della Debian/Ubuntu Community Conference – Italia 2014, presso il Centro Polifunzionale “Ex Macello”, in via Mulini 25.
DUCC-IT2014

La mattina sarà dedicata alla discussione e al confronto delle comunità italiane di Debian e Ubuntu e il pomeriggio sarà rivolto al grande pubblico.

Il primo intervento dopo i saluti di apertura riguarderà il prossimo rinnovamento del sito web e sarà a cura di Pietro Albini, Dario Cavedon parlerà di un possibile percorso di crescita della comunità ubuntu-it e Francesca Ciceri chiuderà la sessione spiegando come tutti possano diventare Debian Developer, pur non essendo sviluppatori.

Il pomeriggio sarà all’insegna della conoscenza e del divertimento attivo, con interventi di personalità di spicco del mondo del Software Libero italiano. L’apertura pomeridiana sarà di Riccardo Padovani di ubuntu-it, che parlerà del prossimo futuro di Ubuntu su smartphone e tablet.
Elena Grandi spiegherà poi come Debian sia una ottima soluzione per le stampanti 3D. Dario Cavedon presenterà il progetto XPocalypse, che ha consentito a molte persone un passaggio indolore da Windows XP a GNU/Linux.

Matteo Ruffoni, uno dei fondatori di WiildOs – il sistema libero per lavagne multimediali – chiuderà la prima parte del pomeriggio spiegando come è possibile adottare il Software Libero nella Scuola italiana. Subito dopo la pausa caffè, il Prof. Renzo Davoli dell’Università di Bologna spiegherà come costruire una CPU in casa.

La parola passerà quindi a Francesca Ciceri e Enrico Zini della comunità Debian che spiegheranno rispettivamente come si effettuano le traduzioni in Debian, e in cosa consiste il nuovo ruolo di “Debian Contributor”. Chiuderà la giornata Matteo Durighetto di ITPUG, che spiegherà come installare e configurare un sistema PostgreSQL.

FSUGItalia è lieto di pubblicizzare questo evento che ci vide tra gli organizzatori dell’edizione 2010 svoltasi a Perugia.

Tutti i dettagli sono disponibili sulla pagina ufficiale dell’evento.