«

»

Sull’energia cinetica necessaria per smuovere le coscienze

Mi chiedo come si possa risolvere il problema dell’audio nelle manifestazioni come gli Agorà di Qui Milano Libera cui partecipo ogni qualvolta posso. Si tratta di una forma bellissima di manifestazione democratica, che ha radici antiche.

Purtroppo è difficile raggiungere lo scopo di questi Agorà. Non solo nei grandi media è difficile far arrivare la propria voce, ma anche banalmente in una piazza trafficata. Quando va bene, si sente che qualcuno parla ma non cosa stia dicendo. Quando va male, si vede che qualcuno ha un megafono e basta..

Visto che sono un ingegnere e mi piace risolvere i problemi, ho pensato a cosa si potrebbe inventare per smuovere più efficacemente le coscienze. Servirebbe un amplificatore, e volendo potrei portare quello che ho comprato con il basso un paio di mesi fa. Servirebbe però un modo per alimentarlo, e decisamente non ho una macchina o un gruppo elettrogeno a portata di mano.. e poi questa roba fa rumore :(

Ho provato a dare un’occhiata ai sistemi tipo bicicletta collegata ad una batteria, che fanno tanto figata ecologista, ma costano un occhio :|

Non mi sono ancora arreso, qualcuno ha idee?